loading...

L’allarme di Romano Prodi: “Italia vicina al suicidio”

xvupxswe

Intervenendo ieri alla giornata conclusiva dei Cohesion Days, al Teatro Cavallerizza di Scandiano, insieme al docente dell’Università di Parigi François Bourguignon, l’ex presidente del Consiglio, Romano Prodi, ha lanciato l’allarme: “Il nostro paese è vicino alla soglia in cui la disuguaglianza non è più sottoportabile: ci stiamo suicidando”. A introdurre Prodi, è stato il giornalista Riccardo Iacona, il quale ha rilevato come “in un momento storico in cui l’Europa non è più al centro della tavola apparecchiata e anzi le politiche di austerity hanno aggravato le disparità”.

Romano Prodi si è detto d’accordo, rincarando la dose: “La stagnazione preoccupa e addita il punto di rottura: in Italia si danno incentivi di tutti i tipi, ma l’investimento non aumenta. Soprattutto, ci stiamo abituando all’arretramento del welfare state: un decennio fa se mettevi un ticket in più succedeva la sollevazione, oggi si tolgono posti letto senza colpo ferire”. Per l’ex premier, la politica italiana continua ad applicare vecchi schemi.

“Non disciplinare più di tanto, il sistema fiscale non si tocca sennò si perdono le elezioni… L’omogeneizzazione finanziaria e la tecnologia possono più della politica. Eppure di queste modifiche fiscali ne beneficerebbe proprio la classe media”, rileva infine Romano Prodi.

fonte qui

loading...
loading...

Potrebbero interessarti anche...

8 Risposte

  1. Aldo La Gamma scrive:

    In Italia è aumentato il dislivello tra i ricchi e poveri,i ricchi sempre piu’ ricchi e i poveri che sono già all’indigenza. Il ceto medio che era l’ossatura portante della società si va progressivamente spostando verso la povertà.Le tasse negli ultimi anni l’hanno fatta da padrone,quelle sulla casa sono a livello insopportabile,i politici hanno ben presente che l’80 per cento degli italiani posseggono una abitazione e si picchia sul mucchio. Il mercato immobiliare è allo stato commatoso,i prezzi sono calati oltre misura,l’edilizia è ferma. I pensionati con reddito medio sono stati penalizzati,negando loro l’adeguamento al costo della vita,nonostante la sentenza della Consulta e via di questo passo. Si vuole portare il Paese al livello dei popoli sottosviluppati? Siamo abbondantemente su questa strada.

  2. Michele Masoch scrive:

    Prodi si guarda bene dal’indicare la “conditio sin qua non” del suicidio dell’Italia. Forse perché si tratta della sua creatura, e cioè dell’euro e quindi della deflazione interna, in primis dei salari, che esso necessariamente comporta?

  3. oli scrive:

    e tu hai contribuito ,, figlio di puttana.

  4. Bartolo scrive:

    parla lui l’Italia vicina al suicidio,l’artefice di gran parte dei nostri guai..il professore…ma per piacere…togliti davanti alle palle

  5. REX scrive:

    Fai sapere quando lo farai e sarà festa nazionale, così risparmieremo di farlo noi. OK.

  6. ciao scrive:

    CAROGNA PROPRIO TU PARLI?

  7. mchele scrive:

    tu sei stato il primo ha condannare l’italia al suicidio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *