loading...

IMMENSO ALBERTO ANGELA: SPUTTANA FAZIO IN DIRETTA TV, DA VERO SIGNORE! ECCO COSA E’ ACCADUTO

7kv5rng9

Riavvolgiamo il nastro fino a domenica sera. Siamo su Rai3, dove Fabio Fazio sta officiando la sua messa laica che risponde al nome di Che tempo che fa. Sfilano Massimiliano Allegri, la Gialappa’s Band, Niccolò Fabi e Flavio Caroli. Poi, certo, c’è spazio, tempo e modo anche perLuciana Littizzetto. La trasmissione prosegue, si chiacchiera, ci si dilunga. Anzi, ci si dilunga tantissimo: quasi un’ora, uno sforamento probabilmente che vale un record assoluto. E a pagarne le conseguenze è il povero Alberto Angela, il cui Ulissedoveva andare in onda alle 21.45 e, invece, è cominciato a ridosso delle 22.45. Insomma, un ottimo motivo per essere nervosi. Non soltanto peruna questione di rispetto, ma anche per una questione di share: a quell’ora il pubblico si riduce e l’audience ne risente.

Ma Alberto Angela, come ha notato l’attentissimo Italia Oggi, si è vendicato. Come? Semplice, nel corso della puntata di Ulisse ha messo in onda la protesta dei telespettatori, facendo scorrere in sovrimpressione lo “scoramento” di chi ha dovuto a lungo attendere il programma. E, in parallelo – come potete vedere nella gallery – lo scontento montava su Twitter: vi proponiamo soltanto alcuni dei (numerosissimi) messaggi infuocati contro Fazio e le sue lungaggini. Certo, Fabio Fazio è “padrone”, in Rai fa quello che vuole, e lo dimostra l’indifferenza con cui ruba addirittura 45 minuti al collega. Ma applausi a scena aperta per Alberto Angela, che ha il coraggio dei giusti, quello che serve per “ribellarsi” in diretta al “padrone” Fazio.

http://direttanfo.blogspot.it/

loading...
loading...

Potrebbero interessarti anche...

12 Risposte

  1. mario melis scrive:

    il regime RAI e quello del governo Renzi , fino a che non sarà finito , non pagherò una lira di Tasse !
    ( purtroppo non l’accettano più !)

  2. Gianni scrive:

    Fazio è un ex dilettante rimasto tale ma con una lingua che è il doppio di quella iniziale … lecchino sinistro!

  3. Aldo scrive:

    Una trasmissione con due personaggi volgari,ignoranti e maleducati
    che ci costano un occhio dalla testa

  4. Edy cillario scrive:

    Se una cosa così la faceva un “amico” del Berlusca negli anni passati … sarebbe scoppiata una guerra mondiale … i cattocompagnobaciapileschi avrebbero urlato sdegnati alla fine della democrazia …. già … per loro si scrive DEMOKRAZIA !

  5. gino scrive:

    basta non guardarlo. se lo share e’ veritiero …….. potremmo mandarlo a casa

  6. Salvatore scrive:

    La Rai deve ridimensionare le spese. Io vigliaccamente ho dovuto pagare tre acconti di canoni TV di miei familiari morti, solo perché hanno un contatore di luce intestato . Il sig Renzi ci ha truffato facendo in questo modo perché ha levato ai poveri per dare ai ricchi quei stime di da favola. Ma speriamo che qualche giorno arriveranno i beati paoli

  7. Alvaro scrive:

    Non sono d’accordo sui troppi soldi che prendono ma spesso sono interessanti e se è successo questo è da condannare ma non si dica che sono, come dice il sig. Aldo che sono ignoranti. E di andare a spulciare che tutti quelli che hanno un volto in Rai percepiscono tanti soldi compreso Alberto Angela.

    • brigante scrive:

      Sono d’accordo, ma almeno Alberto Angela fa programmi culturali, non cerca di veicolare e propagandare il “verbo sinistro” a tutti i telespettatori che, obbligatoriamente, pagano il canone RAI….!!

  8. Rosario scrive:

    Ma perchè ogni tanto non ragionate prima di scrivere stupidaggini. Se Fazio ha sforato evidentemente ha avuto il permesso dai dirigenti Rai perchè la trasmissione dopo, quella di Angela, andava in registrata.

  9. mchele scrive:

    fazio e un pezzo di merda un lecca culo della rai
    e l’ho pagano pure ma vai affanculo fazio figlio di una troia.

  10. Clara scrive:

    Non posso e non voglio essere volgare, ma W Alberto Angela e pollice verso per FAZIO E per quella pietosa macchietta della sua partner in video😤😤😤😤

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *