loading...

Avvelena la compagna incinta: il movente è assurdo

sdgbbyb4

Temeva che il bimbo non fosse sano, sarebbe questa l’assurda ragione per la quale un dipendente pubblico di 35 anni, fermato ieri a Bologna, ha versato soda caustica nella bibita bevuta dalla compagna incinta. La donna ha appunto bevuto una bibita gassata prendendola dal frigorifero di casa. Subito dopo si è sentita male accusando fortissimi dolori alla pancia e allo stomaco. Trasportata d’urgenza all’Ospedale Maggiore di Bologna la donna, 45 anni di origine toscana, è stata visitata dai medici.

Nello stesso momento, il suo compagno raccontava della vicenda della bibita, ma ometteva di spiegare ovviamente che era stato lui a mettere della soda caustica nella bevanda, col chiaro intento di avveleanarla. Fortunatamente il feto sta bene e non ha riportato nessuna conseguenza mentre è grave la situazione della donna che attualmente si trova ricoverata in prognosi riservata nel reparto di rianimazione.

Ha spiegato l’avvocato Raffaele Merangolo, legale del giovane: “Sono stato nominato di fiducia insieme al collega Giulio Cristofori. Ora attendiamo l’udienza di convalida”. Nessun altro commento che possa far luce su questa vicenda davvero inquietante, mentre un investigatore spiega che la gravidanza aveva sicuramente gettato l’uomo in uno stato di profonda angoscia, tant’è che quel che ha fatto lo avrebbe preventivato da tempo.

fonte qui

loading...
loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *