loading...

Emanuela Orlandi fu uccisa in Vaticano? Padre Amorth sapeva tutto

145342936

Due fatti apparentemente non collegati sono accaduti negli ultimi giorni a distanza di poche ore e potrebbero invece avere più di una connessione. Da un lato è morto Padre Amorth, il più noto esorcista italiano. Dall’altro si è tornato a parlare del caso mai risolto di Emanuela Orlandi, la quindicenne scomparsa da Città del Vaticano nel 1983 e mai più ritrovata. La trasmissione Chi l’ha visto ha mandato in onda un audio dove una voce femminile che potrebbe essere attribuita ad Emanuela implora i suoi aguzzini che la stanno torturando di smetterla. Un contributo che fa tornare prepotentemente attuale l’ipotesi che la Orlandi sia stata adescata per sfruttamento sessuale e che la sua uccisione sia una questione tutta interna al Vaticano. Qui rientra in gioco quello che padre Amorth aveva sempre affermato. In un’intervista del 2012 disse: “Come dichiarato anche da monsignor Simeone Duca, archivista vaticano, venivano organizzati festini nei quali era coinvolto come “reclutatore di ragazze” anche un gendarme della Santa Sede. Ritengo che Emanuela sia finita vittima di quel giro. Non ho mai creduto alla pista internazionale, ho motivo di credere che si sia trattato di un caso di sfruttamento sessuale con conseguente omicidio poco dopo la scomparsa e occultamento del cadavere. Nel giro era coinvolto anche personale diplomatico di un’ambasciata straniera presso la Santa Sede”. La questione dura da 33 anni e sarà difficile che venga risolta nel giro di poco tempo. Senza dubbio però questi sviluppi mandano la vicenda in una direzione ben precisa e pare essere proprio quella indicata da tempo dallo stesso padre Amorth.

www.direttanews.it

loading...
loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *