loading...

Daniela Santanché grossi guai: viene giù tutto, il tracollo del suo impero…

mf4gj3x0

Daniela Santanchè non naviga in acque tranquille. L’onorevole di Forza Italia ha attivato ufficialmente la procedura per lo stato di crisi a Novella 2000 e Visto, due delle pubblicazioni di cui è editrice. La richiesta è per una cassa integrazione, come aveva rivelato già Italia Oggi alcuni giorni fa. Le quote sarebbero il 60% per i giornalisti e zero ore (quindi al 100%) per i grafici.

In tutto, sono quindici i redattori che lavorano nei due giornali. Adesso scattano 25 giorni di tempo per trovare un accordo con la redazione dei due settimanali, altrimenti la cassa integrazione sarà inevitabile.

La Santanché, titolare della casa editrice Visibilia Magazine, insieme alle riviste VilleGiardini, Ciak e Pc Professionale, non ha escluso neppure la chiusura delle testate, entrambe dirette da Roberto Alessi. La perdita di Novella 2000 e Visto, a fine anno, ammonta a  1-1,2 milioni di euro. Tra le voci di costo più pesanti, sempre secondo dati aziendali, c’ è la spesa per il personale giornalistico che ammonta a 1,5 milioni di euro. Dal punto di vista dei ricavi, le diffusioni dei due settimanali sono di circa 30 mila copie a testata mentre la raccolta pubblicitaria complessiva vale circa 600 mila euro.
La Santanchè aveva comprato le due testate dal gruppo Prs guidato da Alfredo Bernardini De Pace a fine 2015 per 10 mila euro. Prima, aveva tentato di aggiudicarsi i due giornali quando erano stati messi in vendita da Rcs-Corriere della Sera, insieme con Astra, Ok La salute e il polo dell’ enigmistica. Ma all’epoca fallì.

http://www.liberoquotidiano.it/

loading...
loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *