loading...

FELTRI FEROCE La promessa ai lettori: “Non molliamo. Ma ora i giudici…”

1484117775940-jpg-vittorio_feltri

A noi tante chiacchiere non interessano. Vogliamo sapere i nomi di coloro – e sono quasi 600 persone – che si sono fatti prestare 22,5 miliardi dalle banche e non li hanno più restituiti, né mai li restituiranno, provocando il disastro delle banche stesse e il loro sostanziale fallimento. Lo Stato è in procinto di versare 8 miliardi al Monte dei Paschi di Siena. Soldi nostri, non di Pulcinella, che serviranno a tenere in vita un Istituto di credito gestito da cani. Bene, prima che tale somma passi dalle nostre tasche alla cassaforte del Monte esigiamo sia divulgato l’ elenco dei bidonisti che hanno preso tanti soldi senza renderli. Non solo. Vogliamo i nomi e cognomi dei banchieri che si sono fatti fregare come polli e pretendiamo che i responsabili di simili leggerezze paghino per le loro imperdonabili colpe. È noto che questi dirigenti hanno percepito stipendi milionari nonostante si siano fatti bellamente buggerare da clienti insolventi, gente che non ha fornito garanzie di essere in grado di ripianare i propri debiti. La verità deve venire fuori in tutta la sua drammaticità. Anche i politici non facciano i furbi. Dicano chi ha sulla coscienza l’ enorme buco che si è creato negli enti creditizi e provveda a fare giustizia tramite la magistratura.
È intollerabile che lo scandalo passi sotto silenzio con il pretesto ridicolo della privacy.

Ma quale privacy. Gli otto miliardi destinati al Monte non sono privati ma pubblici, di conseguenza l’ intera operazione di risanamento deve avvenire alla luce del sole e non nascosta allo scopo di non sputtanare gli artefici della catastrofe. Bankitalia è in possesso della lista maledetta. Perché la occulta? Esiste forse una rete di complicità che si tende a proteggere?
Diciamo subito che Libero non cesserà di protestare finché non sarà fatta piena chiarezza su questa vergognosa vicenda i cui oneri pesano sul groppone dei cittadini. Un appello alle Procure della Repubblica: per favore, almeno le toghe non si facciano bidonare dall’ orrendo sistema bancario. La gente merita di essere al corrente dei misfatti di cui è chiamata a saldare il conto. Non vi daremo requie signori della finanza allegra.

di Vittorio Feltri

http://www.liberoquotidiano.it/

loading...
loading...

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Mario scrive:

    Concordo pienamente con Feltri. Di più: si dicano i nomi dei dirigenti e dei responsabili delle banche e si passi tutto alla banca d’Italia. La quale venderà tutto il patrimonio delle banche insolventi e poi liquiderà i creditori, anche con prelievi dai conti dei dirigenti e responsabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *