loading...

Sente una voce dietro al muro, ecco cosa scopre dopo

erqspobd

Prima ha sentito un rumore sordo, una specie di tonfo. Poi delle urla che provenivano dal muro della cucina. A quel punto la donna che viveva da sola nel suo appartamento di Manhattan a New York è stata presa dal panico anche perché era piuttosto inspiegabile quello a cui stava assistendo. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco che, dopo un attimo di smarrimento, hanno iniziato a capire quello che stava accadendo. Un uomo era rimasto incastrato nella strettissima colonna condominiale di scarico dei fumi dopo esservi precipitato dentro per ben 5 piani. Per liberarlo hanno dovuto lavorare ben 40 pompieri e hanno dovuto farlo a mani nude. Infatti l’uomo era talmente incastrato che l’uso di qualche strumentazione avrebbe potuto colpirlo. Patrick Tansey, capo del Fire Department City of New York, ha spiegato: “Lo scarico era così piccolo che era rimasto intrappolato. Abbiamo dovuto usare le mani perché avevamo paura che, utilizzando attrezzi, avremmo potuto fargli del male”. Quando finalmente i vigili del fuoco lo hanno estratto lo hanno trovato mezzo nudo con addosso solo l’intimo. Fortunatamente aveva riportato soltanto ferite lievi. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, dopo aver rimosso la ventola di scarico che si trova sul tetto del palazzo, è scivolato giù fino a quando non è rimasto incastrato al primo piano, proprio dietro al muro della cucina della donna che ha chiamato i soccorsi. Molti dubbi sul motivo per il quale abbia fatto un gesto del genere. Il capo Tansey spiega: “Ci ha detto che stava cercando una piscina nel seminterrato. Ma bisogna ancora far chiarezza sulla vicenda”.

direttanews.it

loading...
loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *